MARGHERITA PAOLETTI PER LO STUDIO MIND ORDER

Inaugura sabato 23 ottobre la prossima collaborazione tra Cellar e lo studio di psicoterapeuti meneghino con la mostra di Margherita Paoletti "Paesaggi mentali"


Margherita Paoletti, Testaforesta, 2021, acrilico su tela, 155 x 165 cm

Concepire il corpo come un portale che mette in comunicazione l’interio- rità - buia e inesplorata - con il mondo esterno, fatto di luce, colore e relazione: questo è il fulcro del lavoro di Margherita Paoletti, giovane artista di Fabriano che da alcuni anni vive e lavora in Trentino.


Margherita Paoletti, "Abito Serpente", 2021, acrilico su tela, 80 x 60 cm


Attraverso gli snodi tematici che danno il titolo ad alcune serie delle sue opere (“Organi illuminati”, “Ombre di sogno”, “Storie su pelle”), l’artista traccia una strada alla scoperta di sé e del sé, coinvolgendo irresistibilmente lo spettatore con la sua pittu- ra figurativa e l’esposizione del suo processo creativo. La galleria d’arte trentina Cellar Contemporary inaugura la collaborazione con lo Studio di psicoterapia e psicologia Mind Order di Milano proprio con una mostra di Margherita Paoletti, incentrata sul concetto di “studio” come pratica necessaria per il raggiungimento della qualità, sia nel lavoro artistico - che può essere letto anche come momento di creazione terapeutica - sia nel lavoro psicanalitico individuale.


Margherita Paoletti, "Abito Farfalle", 2021, acrilico su tela, 80 x 60 cm


Il progetto espositivo prevede l’installazione di una “parete brainstorming” che simula lo studio dell’artista, una sorta di mappa da cui far scaturire la riflessione su quello che Margherita definisce “Paesaggio interiore” - orientato in occasione di questa mostra sull’aspetto mentale. Il risultato di questo insieme di stimoli, fatti di schizzi, frasi, fotografie, disegni e sem- plici spunti visivi, sono le opere su tela allestite all’interno degli studi, e la grande opera “Testaforesta” - immagine simbolo della mostra - allestita nella sala d’aspetto.