BRUNO FANTELLI, IT

the shark, 2019

Acrylic and paper on wood
35 x 50 cm | 13.78 x 19.69 in

Attraverso una pittura che vuole suggerire elenchi infiniti, anche quando la rappresentazione sembra severamente limitata dalla cornice del quadro, vengono raccolti e uniti elementi privi di un rapporto specifico: é l'espressione di una narrazione caotica. Molto spesso avviene un dialogo tra la numerazione dei personaggi e la forma che si arresta, incompleta. Tali forme ibride sono suggerite dalla gestualità della pennellata, si assiste così, a curiose nascite di mostri, si osservano racconti di figure riconoscibili, citate, immaginate. Incombono fantasie ricorrenti tra cui lotte, attacchi nella giungla, rave party o fughe su barche.